Movies review sensoriali

The Dead don’t Die – dove il titolo è insieme premessa e trama completa del film

Regia di Jim Jarmusch, con Bill Murray, Adam Driver, Tilda Swinton, Chloë Sevigny, Steve Buscemi, Danny Glover.
Titolo originale: The Dead Don’t Die.
Genere Commedia – USA, 2019, durata 103 minuti.
fonte mymovies

Quando penso a Jim Jarmusch mi viene in mente il Codice del Samurai, film dove un “colossale” Forest Whitaker si muove con leggerezza ed agilità in una moderna danza sacra del samurai.

Poi mi ricordo di aver visto altri film di Jarmusch, di cui non ricordo bene nomi né trama, ma ricordo per tutti il medesimo senso di amaro in bocca…

Probabilmente devo essere io a non cogliere l’arte di Jarmusch, perché ogni suo film è osannato dalla critica, ma io li ho trovati poco interessanti, a volte inconcludenti, come è accaduto per quest’ultimo.

All’inizio ero gasato: fotografia stupenda, ambientazione autunnale a me congeniale, attori di rilievo e mitici, quali l’assoluto Bill “fucking” Murray, paesaggio da The Last of Us, zombie. C’erano tutte le premesse. Peccato che tutto il film sia andato avanti, fino alla conclusione, esclusivamente sulle premesse. Mi aspettavo uno sviluppo nella trama, un’evoluzione, una spiegazione, anche banale o immaginifica, una fine.

Invece niente: fermo, immobile.

Stacchetti inizialmente divertenti sul commento del film da parte degli attori, poi ripetitivi e scontati, nelle scene finali ho percepito, con sentimento di Schadenfreude, l’imbarazzo di non sapere come riempire le scene ed i dialoghi, un trascinarsi lento, lentissimo, fino alla scena finale che, a distanza di tre giorni, vi assicuro che non riesco a ricordare.

Se frequentati alti salotti, potete guardarlo per condividere con gli ospiti la bravura di Jarmusch e la genialità dell’angolazione con cui è stato trattato un argomento trito e ritrito. In caso contrario, vi consiglio di impegnare il vostro tempo con qualcosa anche minimamente più interessante. Pure John Wick Parabellum può andare bene allo scopo.

Voto: 2-/5

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *